Archivio tag: Mie traduzioni

Aesop Rock – Bad Karma – Traduzione italiana

Ci sono generi che spesso non si meritano la fama che hanno.
E’ anche vero che spesso per un buon artista ce ne sono migliaia pessimi, ma questo non è il caso di Aesop Rock.

Rapper a tutti gli effetti, Aesop Rock è famoso per essere difficilmente comprensibile e criptico, e portare avanti uno stile colmo di metafore e figure retoriche che spesso si rivela essere di difficile interpretazione.

In un recente studio effettuato sulla quantità di parole usata dai vari rappers, Aesop ha ottenuto risultati abbastanza sconcertanti:

aesop rock parole usate

Fonte http://poly-graph.co/vocabulary.html

Pare che Aesop Rock usi quasi il doppio della parole di Shakespeare.

Ma egli affronta tutto questo con estrema umiltà.
Nel seguente brano, che mi sono preso la briga di tradurre, egli parla della sua condizione di rapper di successo e degli onori che sono stati posti sopra di lui.

Un bellissimo espempio di come il rap possa essere un genere “alto”.

 

Aesop Rock – Cattivo Karma

Traduzione di Luca Gini

Continua a leggere

0
apocalypse now hearth of darkness

Heart of Darkness – Primo Capitolo – Estratto

Come tributo a Joseph Conrad, e considerando la straordinaria capacità lirica del suo inglese, ho voluto provare a tradurre una breve sezione del primo capitolo di Heart of Darkness. Ho cercato di trasporre principalmente il clima onirico e poetico dell’originale.
Ogni commento è ben accetto.

Continua a leggere

0
Thomas Stearns Eliot

Thomas Stearns Eliot – The Waste Land – introduzione

Il declino della civiltà occidentale.
La crisi c’è, ma non è solo economica. E’ in primo luogo morale, filosofica, ideologica.
I vecchi modelli, le vecchie tradizioni con grossa difficoltà cercano di sopravvivere agli enormi cambiamenti che il nostro tempo richiede. L’adattamento prima di tutto, la velocità, la produttività, l’efficienza.
I valori religiosi e morali vacillano, spodestati dal consumismo, dal cinismo, dall’individualismo più sfrenato, spesso a discapito non solo del prossimo ma anche della collettività.
C’è Crisi“, come si sente dir spesso, ma è una crisi molto più ampia, molto più profonda di quello che si pensa. Affonda le sue radici nel cuore della cultura occidentale, e nei suoi modelli. Continua a leggere

1+

Users who have LIKED this post:

  • avatar

XX

Un uomo istruito venne a me un giorno.
Egli disse, “Conosco la via, – vieni.”
Ed io fui confortato da questo.
Insieme ci affrettammo.
Presto, troppo presto, noi fummo
dove i miei occhi erano inutili,
e la strada mi era sconosciuta.

Afferrai la mano del mio amico;
Ma lui infine pianse: “Sono smarrito.”

0

III

Nel deserto
Ho visto una creatura, nuda, bestiale,
Che, rannicchiata a terra,
Teneva il suo cuore tra le mani,
E ne mangiava.
Gli chiesi, “E’ buono, amico mio?”
“E’ amaro – amaro,” mi rispose;
“Ma mi piace
“Perché è amaro,
“E perché è il mio cuore.”

0

X

Possa il vasto mondo rotolare via lontano,
Lasciando dietro di se nero terrore,
Notte senza fine,
Ne’ Dio, ne’ uomo, ne’ un posto dove stare
Sarebbe a me essenziale
Che tu e le tue bianche braccia fossero li,
E quella verso l’oblio una lunga caduta.

0