16/04/2013 poesia tratta da “Il Naufragio” , raccolta poetica di Luca Gini

16/04/2013 Il tiranno è stato clemente con te il corpo fragile, minuto come un violino ben tornito è aggraziato come un tempo, e il tuo sorriso quasi immaturo che luminoso emerge dal tuo viso non lascia trasparire nessun peso ne’ un destino particolarmente duro l’abile liutaio che ti ha costruita … Leggi tutto

Thomas Stearns Eliot – The Waste Land – introduzione

Thomas Stearns Eliot

Il declino della civiltà occidentale.
La crisi c’è, ma non è solo economica. E’ in primo luogo morale, filosofica, ideologica.
I vecchi modelli, le vecchie tradizioni con grossa difficoltà cercano di sopravvivere agli enormi cambiamenti che il nostro tempo richiede. L’adattamento prima di tutto, la velocità, la produttività, l’efficienza.
I valori religiosi e morali vacillano, spodestati dal consumismo, dal cinismo, dall’individualismo più sfrenato, spesso a discapito non solo del prossimo ma anche della collettività.
C’è Crisi“, come si sente dir spesso, ma è una crisi molto più ampia, molto più profonda di quello che si pensa. Affonda le sue radici nel cuore della cultura occidentale, e nei suoi modelli.

Leggi tuttoThomas Stearns Eliot – The Waste Land – introduzione

+2

Anthony Burgess – Il Dottore è Ammalato – Estratto

Anthony Burgess Italiano

Anthony Burgess è stato un autore estremamente prolifico. Scrittore, critico letterario, glottoteta, compositore, librettista, poeta, drammaturgo, sceneggiatore, giornalista, saggista, traduttore ed educatore, Burgess era un uomo dalle spiccate doti creative, oltre ad essere uno degli autori inglese più importanti del XX secolo.

Tratto fondamentale della sua opera è l’applicazione delle sue conoscenze linguistiche ai fini letterari. Come spesso si può notare in romanzi come Arancia Meccanica od il presente “Il Dottore è Ammalato”, egli soleva non solo trasporre gli stati d’animo dei suoi personaggi, ma ogni loro minima inflessione gergale, dialettale, linguistica.

Leggi tuttoAnthony Burgess – Il Dottore è Ammalato – Estratto

0

XX

Un uomo istruito venne a me un giorno. Egli disse, “Conosco la via, – vieni.” Ed io fui confortato da questo. Insieme ci affrettammo. Presto, troppo presto, noi fummo dove i miei occhi erano inutili, e la strada mi era sconosciuta. Afferrai la mano del mio amico; Ma lui infine … Leggi tutto

05/08/2013

alluvione

Non voglio diventare un fiume un grande corso d’acqua, disciplinato e mite che attraversa le metropoli con acque mansuete e da’ cibo e casa a qualche uccello implume ne’ un lago, che placido ed immobile disseta durante la calura campi e spighe e abbevera bestie selvatiche che vi si inchinano … Leggi tutto

III

Nel deserto Ho visto una creatura, nuda, bestiale, Che, rannicchiata a terra, Teneva il suo cuore tra le mani, E ne mangiava. Gli chiesi, “E’ buono, amico mio?” “E’ amaro – amaro,” mi rispose; “Ma mi piace “Perché è amaro, “E perché è il mio cuore.” +1